Archive for: Luglio, 2017

L’attrezzatura per una intervista

Registrare l’audio di una riunione, una intervista o l’audio secondario per una video ripresa comporta l’adozione di alcuni accorgimenti e l’utilizzo di strumentazioni adeguate in rapporto alla qualità delle registrazioni che si vogliono  ottenere. La guida è indirizzata al trattamento di audio in formato digitale campionato nei formati usuali wav, mp2, mp3, ecc.. Il registratore…

Read More →

dxf/docfa

La procedura Cad da seguire per predisporre le planimetrie da importare nel DocFa. Si presume che si sia a conoscenza di tutte le normali procedure e comandi di AutoCad DocFa – Acquisizione di planimetria vettoriale eseguita con Cad Le piante dei vari piani componenti l’unità immobiliare devono essere rappresentate: – con unità Cad = 1…

Read More →

Assorbimento per attrito

La superficie di un elemento è tanto più assorbente quanto maggiore è la sua capacità di trasformare l’energia sonora incidente in calore per attrito nelle microcavità del materiale. I migliori materiali acustici sono, infatti, quelli porosi e fibrosi, quali: lane di vetro e di roccia, schiume di poliuretano espanso a celle aperte, fibre di legno,…

Read More →

Assorbimento per risonanza di pannello

Assorbimento per risonanza di pannello (o per flessione) La risonanza di un pannello può essere sfruttata posizionando una lastra di un materiale rigido vicino alla parete, e riempiendo lo spazio con materiale assorbente. Questo tipo di trappole acustiche, concettualmente simili ai risuonatori di Helmholtz, sono utili in bassa frequenza (<300 Hz) e non sono molto…

Read More →

Assorbimento per risonanza di cavità

Assorbimento per risonanza di cavità Un suono è in grado di generare vibrazioni in un materiale rigido per risonanza. Se si costruisce una cavità con un collo (immaginate una bottiglia), per il principio di Helmholtz è possibile sottrarre energia acustica all’ambiente. L’ampiezza e frequenza assorbita dipenderà dal volume della cavità e del collo. Esistono formule…

Read More →

Frequenza di Schroeder

Le risonanze modali sono predominanti in bassa frequenza e caratterizzano il comportamento acustico fino alla cosiddetta “Frequenza di Schroeder”. La frequenza di Schroeder varia da ambiente ad ambiente e diminuisce all’aumentare del volume della stanza e al diminuire del tempo di riverbero. Per i grandi auditori può scendere anche sotto i 20 Hz, diventando in…

Read More →

Tempo di riverbero

Wallace C. Sabine (Sabin) (1868 – 1919) pubblica in “Collected Papers on Acoustics” del 1922 la seguente formula: RT60 = k × V / A con k = (24 × ln 10) / c20 = 0,161 (metri) V = volume dell’ambiente chiuso in m3    A = α × S = superficie di assorbimento equivalente in…

Read More →

Geometria dell’ambiente chiuso nell’ascolto acustico

I rapporti fra dimensioni della stanza. Abbiamo detto che le risonanze modali sono significative quando la lunghezza dell’onda acustica è confrontabile con le dimensioni della nostra stanza. Un primo modo per trattare l’ambiente è quindi quello di variare i rapporti fra le pareti. Non si tratta certo di una cosa semplice, e perseguibili solo in…

Read More →

Coefficiente di assorbimento acustico

Passiamo ai materiali assorbenti. Per confrontare diversi materiali assorbenti viene spesso indicato il coefficiente di assorbimento, che è il rapporto tra la potenza sonora assorbita e la potenza sonora incidente. Va da 0 a 1. 0 = totalmente riflettente (nessun assorbimento). 1= totalmente assorbente. 0,50= 50% di assorbimento. Tale coefficiente viene spesso indicato a diverse…

Read More →

Acustica – Software e Fogli di calcolo

Control Room Calculator Un foglio excel abbastanza semplice e completo è Control Room Calculator. Si usa in questo modo: – si inseriscono le dimensioni della propria stanza sul foglio “Initial Value”. Questo già consente di calcolare le risonanze modali. Inoltre consente di vedere se i rapporti fra pareti rispettano le varie raccomandazioni. Fa anche un…

Read More →

Back to Top